Cell-Reactive

Cell-Reactive-Training secondo il metodo della theralogia

Sapere cosa funziona

Cos'è la Theralogia:
Il reactive cell training secondo il concetto di Theralogia è un metodo di trattamento che dà all'organismo la possibilità di regolare e rinnovare se stesso in maniera autonoma.

  • Trovare cellule permanentemente inattive
  • Riattivazione delle funzioni fisiologiche delle cellule
  • Aumento dei poteri di autoguarigione
Cell-Reactive

Riattivare il rinnovamento delle cellule

"Ogni secondo, 10 milioni di cellule del nostro corpo si rinnovano." Poiché il corpo, se le condizioni sono giuste, guarisce tutto se stesso in maniera autonoma e noi tutti, al più tardi dopo 7 anni, abbiamo un corpo completamente nuovo, sorge la domanda: perché ci sono malattie croniche e incurabili oppure usura? Se le cellule vengono messe in modalità standby inattiva per sovraccarico improvviso, le cellule ancora attive devono assumere ulteriori cariche di lavoro. Ciò può essere percepito sotto forma di perdita di prestazioni, percezione errata o addirittura di dolore. Queste aree disturbate vengono rilevate nella terapia con speciali test corporei e poi la disfunzione cellulare viene riattivata con i cosiddetti “Redater”. Immediatamente nel momento in cui la cellula riconosce i “redater”, inizia a "ripararsi" da sola.

Cell-Reactive

Tutti hanno un potere rigenerativo e di autoguarigione? Si rigenera completamente?
Come sapete, ogni secondo 10.000.000 di cellule si rinnovano, la nostra intera pelle si rigenera ogni 28 giorni, i nostri muscoli e tendini ogni 6-9 mesi, il nostro fegato ogni 2 anni e le nostre ossa e certi tratti nervosi ogni 7 anni. Ci rinnoviamo completamente ogni 7 anni, tranne i nostri denti, che non sono cellule ma minerali.
 
Cosa può inibire o complicare la nostra rigenerazione? Il tuo sistema corporeo ha ancora un potenziale energetico sufficiente?
Il fisico e premio Nobel Prof. Dr. Carlo Rubbia ha scientificamente dimostrato che la salute equivale al 100% di energia nel sistema corporeo. Ciò significa che le malattie sono sempre associate a un deficit energetico. Se il sistema corporeo è privo di energia, le funzioni cellulari sono compromesse e quindi sorgono dei reclami.

Come si sviluppano le disfunzioni cellulari?
È possibile che il tuo sistema corporeo abbia subito traumi o shock e che tu non fossi a conoscenza degli effetti di queste esperienze? La disfunzione cellulare si verifica quando il nostro sistema corporeo è sopraffatto da un trauma/scossa, ad esempio, che può avere un effetto duraturo sul controllo cellulare.

Cell-Reactive

Ci sono 3 tipi di "colpi" (traumi/shock):

  1. I colpi meccanici (ad es. lacerazioni muscolari o tendinee, fratture ossee, ustioni, contusioni, colpi di frusta, ecc.)
  2. I colpi chimici (anestesia generale, uso a lungo termine di droghe forti, droghe - soprattutto sintetiche, veleni, ecc.)
  3. I colpi emotivi (si tratta di eventi che si ripercuotono improvvisamente, si verificano inaspettatamente e l'uomo/donna non è preparato), come la morte improvvisa di una persona cara, la perdita del lavoro, la separazione delle relazioni, tutti i traumi dell'infanzia, come l'incuria, il trauma alla nascita, ecc.
Cell-Reactive

Gli effetti della disfunzione cellulare:
Se un processo non è più normalmente controllato a livello cellulare, ci sono diversi effetti sulle funzioni del corpo:

  • Processi di guarigione ritardata
  • Riduzione della potenza, mancanza di energia
  • Mobilità limitata, malattie reumatiche
  • Dolore: testa, nervi, articolazioni, arti, organi, ecc.
  • Disfunzioni croniche / malattie

L'obiettivo della Theralogia

Esiste un test nel concetto di Theralogy con il quale è possibile riattivare i disturbi cellulari.
Ciò comporta i seguenti vantaggi terapeutici:

  • Riattivazione dei processi di guarigione
  • Risultati più rapidi e sostenibili nei trattamenti fisioterapici
  • I sintomi cronici diventano più efficaci e possono essere trattati in modo più sostenibile

"È qui che entra in gioco il concetto di terapia con Redater."

Il trattamento:
I reclami sono trattati in tre fasi logiche consecutive:

1. il sistema nervoso - libera circolazione del bacino e della colonna vertebrale

Mobilità fisiologica degli assi corporeo orizzontale e verticale. Il primo passo verso la salute è quello di ripristinare la mobilità fisiologica del bacino e della colonna vertebrale. Per un sistema nervoso funzionante, è importante che il corpo sia in grado di muoversi lungo gli assi fisiologici. Un deficit di movimento esistente (ad esempio l'obliquità pelvica) può avere effetti di vasta portata sulla statica e la funzione del vostro corpo.

2. il sistema meridiano - libera circolazione della fascia, dei muscoli e delle articolazioni

Tutte le cellule di muscoli, tendini, legamenti, articolazioni e pelle ricevono la loro energia dal sistema dei meridiani, che è responsabile della nostra mobilità. I meridiani ricevono la loro energia di movimento dagli organi. Ecco perché ogni meridiano ha il nome di un organo. Ogni meridiano è responsabile di una certa capacità di movimento.

3. il sistema degli organi - la libera mobilità e la funzione indisturbata degli organi

Tutti i nostri organi si influenzano direttamente o indirettamente, e la maggior parte dell'energia del nostro corpo è prodotta dai nostri organi. L'aumento delle funzioni cellulari degli organi promuove il potenziale energetico dell'intero sistema corporeo. Prova come puoi aumentare le tue prestazioni. Sentirsi bene e in salute e godersi la vita sono gli "effetti collaterali".

Cosa potete fare per far sì che le vostre cellule contribuiscano più attivamente alla produzione di energia?
Per scoprirlo, prendetevi 50 minuti e fate un test 1A al Tratterhof con il nostro esperto Eduard Mutschlechner. Con questo allenamento cellulare riattivante, di solito sentirete come il vostro corpo inizia a lavorare per aumentare le sue prestazioni energetiche abbastanza rapidamente.

Richiesta non vincolante
Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità orientata alle tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento tranne che al link sopra indicato, acconsenti automaticamente all’uso dei cookie.
OK